I confini a tratti di matita nell’opera canzone di Gerardo Balestrieri

Written by Paolo Tocco. Posted in Intervista, RAROPIU' Emozioni

Tagged: ,

Published on gennaio 07, 2014 with No Comments

Se è vero che sono i sogni a non avere regole e rigori, allora è la musica che da i sogni prende origine a restituirci un viaggio che non ha tempo e non ha confine.

Incontro Gerardo Balestrieri, cantautore apolide, Veneziano del mondo e nel mondo pellegrino. Il suo nuovo disco Quizas non è solo un disco, è un’opera gigante che raccoglie oltre 30 anni di grande musica, di grandi viaggi: 18 tracce, 27 brani, 6 lingue diverse. L’amore inseguito e quello condannato, i poeti e gli ubriaconi, le balere e la seduzione, dall’Italia al mondo lontano passando per la Grecia e l’America del vecchio West. Secondo miglior disco per la sezione interpreti al “Premio Tenco 2013”.

Scarica un estratto in pdf

No Comments

There are currently no comments on I confini a tratti di matita nell’opera canzone di Gerardo Balestrieri. Perhaps you would like to add one of your own?

Leave a Comment