Amarcord con Wilma De Angelis

Written by Lucio Nocentini. Posted in In edicola, Senza categoria

Tagged:

Published on 05 Aprile, 2020 with No Comments

Ci incontriamo a Milano, a casa della cantante, muniti di mascherine e mantenendo le distanze, ma neanche il terribile coronavirus riesce a impedire che si faccia questa simpatica intervista, perché 90 primavere in musica & altro, non è come dirlo! Wilma appare come sempre dinamica e allegra, in formissima, con una voce cristallina con la quale potrebbe cantare qualsiasi cosa. Chissà quale sarà il suo segreto… forse l’uomo che le sta accanto, che è dieci anni più giovane di lei? O forse perché da sempre ha potuto fare il lavoro più bello del mondo… cantare?

Partiamo dagli inizi?

Proviamoci! Molti autori come Carlo Albero Rossi, Pino Spotti, Gorni Kramer, Gino Redi, Francesco Fanciulli, alla fine degli anni Cinquanta, avevano bisogno di interpreti che cantassero le loro canzoni. Funzionava così, e più un cantante imparava veloce- mente e meglio era. Dieci minuti dovevano bastare, se dovevi andare in diretta alla radio, per esempio. Io avevo fatto tantissi- mi acetati, o lacche, e tra questi c’era Una marcia in fa, Tua, che poi venne portata al successo da Jula de Palma, Un bacio sulla bocca, Per tutta la vita, Nessuno.

Quest’ultima la portasti con successo al Festival di Sanremo

Scarica un estratto in PDF

No Comments

There are currently no comments on Amarcord con Wilma De Angelis. Perhaps you would like to add one of your own?

Leave a Comment